Tiangong-1 la stazione spaziale cinese sta precipitando sulla Terra

Paradosso di Schrodinger cos’è e cosa intende dimostrare
Paradosso di Schrodinger cos’è e cosa intende dimostrare
05/01/2018
Ercolano la capsula del tempo svela i segreti dell’antica città
Ercolano la capsula del tempo svela i segreti dell’antica città
09/01/2018
Tiangong-1 la stazione spaziale cinese sta precipitando sulla Terra

Tiangong-1 la stazione spaziale cinese sta precipitando sulla Terra
La stazione spaziale cinese Tiangong-1 si schianterà presto sulla Terra, ma non si sa esattamente né quando né dove.

Tiangong-1 (che significa “Palazzo del paradiso”) è il primo laboratorio orbitale cinese lanciato nello spazio. La messa in orbita originariamente pianificata per la fine del 2010[1], è stata successivamente posticipata al 2011. Pensato e costruita come laboratorio-test per esperimenti e attracco delle varie navette Shenzhou che la visiteranno nel corso dei due anni di vita programmata, esso fa parte del ben più ampio Progetto 921-2 che vuole vedere la Cina avere nello spazio una stazione orbitante da 20 tonnellate (su modello della Mir) entro il 2022 e in Tiangong un modulo di rifornimento, chiamato Tianzhou.

Con l’inizio del nuovo anno un po’ tutti giocano a fare previsioni sul futuro. Alcune previsioni però sono di certo più importanti di altre, soprattutto se riguardano il giorno e il luogo in cui la stazione spaziale cinese Tiangong-1, fuori controllo dal 2016, si schianterà sulla Terra.

Eppure gli esperti non sono ancora in grado di dirlo. Le ultime dichiarazioni ufficiali dell’Agenzia spaziale cinese la davano in rientro tra la fine del 2017 e aprile 2018. Luogo? Da qualche parte tra 43°Nord e 43°Sud di latitudine.

Il “Palazzo Celeste”
Lunga 10,5 metri per 8,5 tonnellate di peso, Tiangong-1, anche nota come “Heavenly Palace” (“Palazzo Celeste”), è la stazione spaziale made in China, lanciata nel settembre 2011 come “simbolo politico” della potenza cinese anche nello Spazio. Nella sua – non molto lunga – vita, Tiangong-1 è stata al centro di molte missioni spaziali e ha ospitato diversi equipaggi, tra cui la prima astronauta donna cinese Liu Yang.

Nel tempo, però, la situazione del “Palazzo Celeste” si è fatta sempre più ambigua, finché l’Agenzia spaziale cinese ha dichiarato la fine della “storica missione” e nel settembre 2016 ha ammesso ufficialmente di aver perso il controllo della stazione spaziale, prevedendone (molto a spanne) il rientro (meglio dire lo schianto) sulla Terra tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018.

L’impatto
In realtà è dalla fine del 2015 che l’altitudine della stazione spaziale cinese sta scemando, ma negli ultimi mesi pare che la sua velocità di discesa stia accelerando.

Fonte: wired.it – Autore Mara Magistroni
Fonte IGM: thesun.co.uk
Può interessarti anche: Dragonfly e Caesar il futuro delle missioni Nasa